Il Messaggero dell’Islàm contro l’ideologia gender

Un articolo nel periodico on-line della Moschea di Segrate

Questo post è stato pubblicato lo scorso settembre dal periodico on-line “Il Messaggero dell’Islàm”, organo ufficiale del Centro Islamico di Milano e Lombardia e della Moschea del Misericordioso di Segrate.

La moschea del Misericordioso, a Segrate.

La moschea del Misericordioso, a Segrate.

L’articolo definisce, in base alla dottrina islàmica, come dannose per la famiglia i contenuti della cosiddetta ideologia gender, ed invita i genitori musulmani, nel rispetto delle leggi vigenti, a vigilare ed evitare che vengano impartite ai propri figli nozioni derivanti da tale ideologia.

'Ali Abu Shwaima, Imam della Moschea di Segrate.

‘Ali Abu Shwaima, Imam della Moschea di Segrate.

Shayku 'Abdurrahmàn Rosario Pasquini, vice Imam della Moschea di Segrate.

Shayku ‘Abdurrahmàn Rosario Pasquini, vice Imam della Moschea di Segrate.

Chiari, per gli autori, gli obbiettivi di tali satanici insegnamenti:

“…Lo scopo, invece, a nostro avviso, è quello di addomesticare, bambini e bambine, i futuri dipendenti del sistema, per renderli manipolabili al servizio del padrone di turno, in condizione di schiavitù mentale, inconsapevoli della loro condizione di creatura, con tutto ciò che tale condizione comporta nei confronti del Creatore…”.

Potete leggerlo per intero qui.

I commenti sono chiusi.