CONTRO LO SPETTACOLO “FA’AFAFINE”

Una conferenza di Giovanna Arminio

L’avvocato Giovanna Arminio, militante del “Popolo della Famiglia”, in un momento della conferenza di Bolzano, a proposito dello spettacolo “FA ‘AFAFINE”.

L’avvocato Giovanna Arminio, militante del “Popolo della Famiglia”, in un momento della conferenza di Bolzano, a proposito dello spettacolo “FA ‘AFAFINE”.

L’avvocato Giovanna Arminio, militante del “Popolo della Famiglia”, in un momento della conferenza di Bolzano, a proposito dello spettacolo “FA ‘AFAFINE”.

È cominciato il “tour” italiano dello spettacolo “Fa’ Afafine” di cui abbiamo già parlato tempo fa (per chi volesse ri-leggere il post, potete cliccare qui).

Protagonista il piccolo dinosauro Alex, che pensa di essere maschio e femmina a giorni alterni. Una perversione della natura biologica che vogliono imprimere ai nostri bambini, in special modo a quelli dagli 8 anni ai 16 anni, per i quali lo spettacolo è stato pensato. La sola pubblicazione del calendario degli eventi ha suscitato molte polemiche, ed insistite proteste da parte del “Popolo della Famiglia”, che hanno già portato come risultato, in un caso, a far annullare l’evento previsto.

Ecco uno “spot” dello spettacolo: Alex, il “dinosauro”, che pensa di poter essere “un giorno maschio, e un giorno femmina”.

Ecco uno “spot” dello spettacolo: Alex, il “dinosauro”, che pensa di poter essere “un giorno maschio, e un giorno femmina”.

A Bolzano, il giorno 26 gennaio 2017, si è tenuta una ottima conferenza sull’argomento, tenuta dall’avvocato Giovanna Arminio, militante del “Popolo della Famiglia”, che alle ultime elezioni amministrative locali è stata eletta Consigliere Circoscrizionale.

Un momento dello spettacolo “Fa ‘Afafine”

Un momento dello spettacolo “Fa ‘Afafine”

Il video che presentiamo qui, oltre ad essere interessante perché inquadra molto bene e sinteticamente le problematiche suscitate dall’evento, può essere utile come strumento di conoscenza per eventuali quanto auspicabili iniziative di contrasto e di lotta contro quest’abominevole aberrazione della ragione umana. Per vedere il video della conferenza, cliccate qui.

Vogliono imprimere nella psiche dei nostri bambini l’ignobile ed anti-scientifica idea che un bambino possa e debba contemplare la possibilità di “scegliere” il proprio sesso. Dobbiamo ribellarci.

Vogliono imprimere nella psiche dei nostri bambini l’ignobile ed anti-scientifica idea che un bambino possa e debba contemplare la possibilità di “scegliere” il proprio sesso. Dobbiamo ribellarci.

I commenti sono chiusi.